Piastrelle in grandi formati: quali sono i vantaggi?

Le piastrelle di grande formato per pavimenti e rivestimenti

Negli ultimi anni, l’industria della ceramica ha immesso sul mercato piastrelle per pavimenti e rivestimenti in formati sempre più grandi.

Si è trattato di una evoluzione molto importante per l’industria del settore, soprattutto in considerazione del fatto che l’ampliamento dei formati è stato portato a termine mantenendo inalterate le caratteristiche prestazionali del materiale e gli spessori estremamente ridotti (da 3 a 6 mm).

Una delle domande che vi verrà rivolta durante la realizzazione di una nuova struttura o per un rinnovo di locali è proprio, quale tipo di piastrella vorreste utilizzare?

“Il vantaggio di utilizzare grandi formati nella finitura delle superfici – spiega Valentino Garoni – è dovuto al fatto che esiste la possibilità di evitare le fughe. Ovvero se utilizzi i formati tradizionali delle piastrelle, tra una e l’altra ci sono degli spazi che rimangono in evidenza e creano una discontinuità”.

Un grande formato permette invece di avere un’unica lastra che copre tutta la superficie, che sia una parete o un pavimento, riduce moltissimo il livello delle fughe.

È un utilizzo molto interessante che è stato adottato per destinazioni anche molto diverse tra loro.
Ad esempio una scala di dimensioni importanti per fare le curve a piè d’oca, oppure in un’area doccia dove le pareti vengono ricoperte da un’unica piastrella.

Questo “strumento” ha offerto a interior designer e architetti l’opportunità di ampliare in maniera notevole le possibilità compositive in tema di progettazione di interni.

Infatti, le piastrelle di grande formato consentono la riduzione al minimo della presenza delle fughe, inoltre presentano superfici levigate e mostrano una certa “leggerezza” complessiva.

Tutte queste caratteristiche, messe insieme, contribuiscono a creare quell’effetto di continuità della superficie del pavimento che conferisce grande forza espressiva a qualunque tipo di ambiente, da quelli residenziali a quelli degli spazi commerciali.

Ma a parte l’estetica, uno dei vantaggi pratici più immediati delle maxi piastrelle è la maggiore facilità di pulizia e manutenzione che si rivela particolarmente utile nei luoghi pubblici di passaggio, di sosta prolungata e di forte calpestio.

Con uno stile minimalista e di design, le piastrelle di grande formato entusiasmano al primo sguardo. Le fughe più rade rispetto alle piastrelle di piccolo formato, allargano gli spazi e danno l’impressione di volumi più ampi. L’utilizzo di fughe ridotte a 2-3 mm aumenta ulteriormente questa sensazione.

Se i colori delle piastrelle di grande formato sono spesso sobrii (grigio, antracite, beige, nero) tuttavia offrono degli interessanti effetti materici grazie all’ampia superficie che permette a struttura e pattern di dispiegarsi al meglio: l’effetto cemento nel formato 75×75 cm della collezione Ciment per esempio, effetto legno o effetto pietra si adattano ad ogni stile abitativo, all’interno come all’esterno.

Dal punto di vista tecnico, le piastrelle XXL, necessita di una posa impeccabile. Il ricorso a un professionista della posa è fortemente raccomandato per manovrare le le piastrelle (spesso molto pesanti) e per la preparazione del supporto (essenziale per la buona riuscita della posa). Dal punto di vista del tipo di materiale, il gres porcellanato è il più adatto per le piastrelle di grande formato, più compatto e solido, non poroso, è inoltre di più semplice manutenzione (per esempio in cucina).

Venite a scoprire tutta la nostra gamma di grandi formati presso il nostro Showroom a Palermo, Cicero e Cicero.

Nella sezione Prodotti potrete invece visionare i grandi marchi che trattiamo per l’arredo della vostra casa.

Richiedi un preventivo gratuito!

Trova le soluzioni esclusive per la tua casa.


I dati verranno trattati nel rispetto delle normative vigenti ai sensi dell'art.14 del Regolamento UE 2016/679.

Condividi su:

Cerca

+